TROFEI MOTOESTATE: RESOCONTO DI FINE STAGIONE
21 ottobre 2021
MOTOESTATE, ECCO IL CALENDARIO PROVVISORIO DEL 2022
3 dicembre 2021
Mostra tutti

MOTOESTATE 2022: TORNA IN PISTA IL CAMPIONATO NAKED

Le Naked tornano in griglia di partenza per l’edizione Motoestate 2022.

 

E’ da poco terminata la stagione, ma per l’organizzazione dei Trofei MP Dynasty Exhaust MotoEstate è già tempo di novità. SH Group SAS è infatti lieta di annunciare che a partire dalla prossima stagione le si reintrodurrà all’interno dei Trofei MES, campionato gestito e organizzato dal 2012, la categoria dedicata alle moto naked. Dopo più di cinque anni  di assenza le scarenate potranno così tornare a darsi battaglia sui tracciati del MotoEstate.

Le iscrizioni si apriranno a breve, la classe sarà riservata a tutte le moto scarenate e semi-scarenate. Il regolamento tecnico prevede che i mezzi siano molto vicini alla serie, verrà adottato quindi un regolamento stock.

Le moto saranno poi divise in due categorie: Mini e Maxi Naked, in base alla cilindrata. Questo per consentire la partecipazione a motociclette di grandi e piccole cubature e assicurare allo stesso tempo una competizione equilibrata e divertenti bagarre in pista.

Il ritorno tra le griglie del MES delle “Naked” è in linea con la direzione che sta prendendo il mercato motociclistico. Le moto scarenate occupano ad oggi le prime posizioni nella classifica dei modelli più venduti tra le stradali. Con la reintroduzione di una categoria interamente dedicata, l’obbiettivo è quindi quello di mantenere i Trofei MES in linea con le tendenze di mercato ed allo stesso tempo offrire opportunità concrete ed economiche per far sì che sempre più persone si avvicinino al mondo delle corse.

La bozza di regolamento sarà disponibile a breve, così come le date per l’apertura delle iscrizioni per il 2022.

“Avevamo abbandonato la categoria qualche anno fa – spiegano Bruno Sandrini e Filippo Delmonte CEO di SH Group – ma sapevamo che sarebbe stato solo un arrivederci.  Le moto sportive sono sempre più tecniche e lontano dall’utilizzo stradale. Così l’appassionato guarda sempre più a modelli naked o semi-carenati che offrono un giusto compromesso tra sportività e fruibilità. E i dati di vendita lo confermano. Abbiamo così pensato di tornare a proporre questa categoria, che è poi la base dalla quale nacque quella che oggi è la moderna Superbike. Siamo convinti che sia un modo per avvicinare gli appassionati che oggi si dilettano su strada e in pista al mondo delle competizioni, attraverso una classe divertente, non esasperata né a livello tecnico, né a livello di stress fisico per i piloti”.

 

Per maggiori informazioni: segreteria@trofeimoto.it